VIDEO: Tears And Tributes - Marie Osmond parla di Oprah sul suicidio di Son

Celebrità VIDEO: Tears And Tributes - Marie Osmond parla di Oprah sul suicidio di Son 11 novembre 2010 alle 05:15
  • Condividere

In un'intervista emotiva con Oprah Winfrey, un devastato Marie Osmond ha parlato pubblicamente per la prima volta da quando suo figlio Michael Blosil balzò verso la sua morte dall'ottavo piano di un edificio di Los Angeles.

spiceend.com ha la clip straziante in cui lei cerca disperatamente di spiegare perché si è tolto la vita, lo scorso febbraio. 'Gli avevo parlato la sera prima ed era riguardo a me', disse mentre respingeva le lacrime, mentre descriveva la notte prima che si uccidesse. 'Era la prima volta che lo sentivo piangere e dire che si sentiva solo e che non aveva amici.'



VIDEO: Marie Osmond racconta ad Oprah del suicidio di Son - 'I Understand That Darkness'



Riusciva a malapena a parlare quando ricordava i dettagli della nota di suicidio: “Ha detto che sapeva che quella mattina era l'ultima volta che si sarebbe alzato e si sarebbe lavato i denti, fare colazione, rifare il letto, quel genere di cose. E che amava la sua famiglia, ma il dolore era così intenso '.

Osmond ha chiarito che lo speciale di un'ora sarebbe stata la prima e l'ultima volta in cui avrebbe parlato pubblicamente della sua perdita e ha affrontato dolorosamente tutte le domande che circondano la tragedia.



'Credimi, mio ​​figlio non era gay, amava le donne', ha detto, rispondendo alle voci secondo cui Michael si è ucciso perché la sua sessualità si scontrava con la sua educazione mormone. “Voleva sposarsi, avere una famiglia e viaggiare in tutto il mondo. E non importa se lo fosse, ho una figlia gay.

“Era la più offesa dalle voci, tipo, cosa? Tutti i ragazzi gay si suicidano? 'Voleva davvero che tutto venisse chiarito.'

Infatti per Osmond, 51 anni, suo figlio era perfetto. “Vuoi l'uomo perfetto? Quello era mio figlio. Donne cavalleresche, amate, onorate. Li ho trattati con rispetto.



Ha anche affrontato i rapporti secondo cui suo figlio era drogato quando ha saltato ed era fermamente convinto che fosse pulito.

'Mio figlio era pulito quando ha saltato', ha insistito. 'Non c'erano farmaci nel suo sistema, ma credo che le ramificazioni fossero lì'.

Michael - che ha combattuto l'abuso di sostanze e la depressione per la maggior parte della sua vita - ha avuto il suo primo periodo di riabilitazione all'età di 12 anni e ha tentato il suicidio nel 2007 quando i suoi genitori adottivi, Osmond e il suo ex marito Brian Blosil ha divorziato.

Ma lei crede che sia stato solo un raro atto di disperazione. 'Ha promesso che non avrebbe mai più fatto niente del genere e gli ho creduto', ha detto alla regina del talk show. “Qualunque fosse la sua realtà, credo che ci siano momenti in cui scivoli nella follia e non pensi più razionalmente. Credo che sia quello che è successo. '

Anche se vorrebbe poter fermare quello che è successo, Osmond sa che non può vivere la vita in quel modo. 'Se vivi in ​​'e se' smetti di vivere.'

Osmond ha pubblicato un album, Posso farlo dedicato a suo figlio. Ma quando ha provato a cantare in onore di Michael, è crollata. Dopo alcuni respiri profondi, tuttavia, ha ricominciato e si è fatta strada attraverso la melodia sincera.

'A causa di ciò in cui credo', ha detto. 'Credo che lo rivedrò.'

[radar_embed service = 5min.com src = 'http://pshared.5min.com/Scripts/PlayerSeed.js?sid=1126&width=486&height=412&playList=517707898&sequential=1&shuffle=0 ″]