Il magnate immobiliare raggiunge un accordo di risoluzione con gli amministratori della causa del poker ring

Bob_Safai_ _NBC_Universal.jpg

Di Jen Heger - Radar Legal Editor

Magnate immobiliare, Robert 'Bob' Safai ha raggiunto un accordo in relazione a lo scandalo del poker di Hollywood, spiceend.com sta esclusivamente segnalando.



La corte ha nominato fiduciario per le cause legali delle celebrità del poker di Hollywood, Howard Ehrenberg, dice: 'Abbiamo affermato (che il signor Safai doveva) $ 845.900 e ci siamo accordati per $ 360.000.'



DOCUMENTI ESCLUSIVI: Bob Safai raggiunge l'accordo sul poker ring

Safai ha raggiunto l'accordo transattivo prima che una causa legale fosse intentata contro di lui da Ehrenberg, che ha già intentato una causa contro Uomo Ragno stella Tobey Maguire e più di una dozzina di altre persone di alto profilo di Hollywood in relazione a un mega-milioni di giochi d'azzardo illegali che si sono svolti partite di poker sotterranee ad alto rischio.



Proprio la scorsa settimana Maguire ha presentato un risposta alla causa ammettendo di aver giocato a poker e da cui aveva preso delle vincite Brad Ruderman, che si presume abbia escogitato un elaborato schema Ponzi per finanziare le sue abitudini di gioco.

Tuttavia, Maguire sostiene che non avrebbe dovuto restituire i $ 300k in vincite perché i giochi di poker non erano illegali come presunto e quindi non ha fatto nulla di sbagliato. Ehrenberg ha detto a spiceend.com : 'Ciò che è interessante è che il signor Maguire ora sta coprendo le sue scommesse sul fatto che i giochi siano stati gestiti legalmente. Ora sembra dire che se i giochi non erano legali, non lo sapeva '.

Un'indagine dell'FBI su Ruderman, il CEO di Ruderman Capital Partners, ha scoperto come ha perso $ 25 milioni di denaro degli investitori in partite di poker clandestine tenute due volte alla settimana nelle suite del Four Seasons Hotel di Beverly Hills e nella Viper Room su Sunset Boulevard . Ruderman è attualmente in prigione fino al 2018 in Texas per frode telematica e due capi d'accusa di frode da consulente finanziario.



Ehrenberg rappresenta i clienti che hanno perso risparmi dopo aver investito nel presunto schema Ponzi di Ruderman.

Un'udienza fissata per il 13 luglio 2011 per un giudice che approvi formalmente l'accordo di Safai.