Nessuna giustizia per Conrad Roy? Il lavoro in prigione di Michelle Carter potrebbe farla uscire presto

Inserito Conrad Roy III, Michelle Carter in abito di twill rossoInserito Conrad Roy III, Michelle Carter in abito di twill rosso Credito fotografico: Facebook; Getty Images

Teen Text Killer Michelle Carter ha un lavoro in prigione che potrebbe ottenerla uscire di prigione presto, spiceend.com appreso in esclusiva.

Il 'detenuto di alto profilo' sta scontando una pena di 15 mesi presso la prigione della contea di Bristol e la casa di correzione per omicidio colposo involontario per il suo ruolo nel suo ragazzo Conrad Roy IIIÈ tragico suicidio.



Sul quinto anniversario della morte di Roy, che ha avuto luogo quando ha riempito il suo camion di monossido di carbonio in un parcheggio K-Mart il 12 luglio 2014, Radar ha parlato con il portavoce dello sceriffo della contea di Bristol Jonathan Darling che ha rivelato i dettagli sul suo concerto.



'Ha un lavoro in cucina o in lavanderia, all'interno della parte femminile della prigione', ha detto di Carter, che ha scambiato oltre 20.000 messaggi di testo con Roy prima che alla fine si tolse la vita nel suo camion in Massachusetts.

Darling ha spiegato a Radar che nella loro struttura correttiva, 'Hai tempo libero dalla pena'.



Con lei lavoro dietro le sbarre, Carter si sta guadagnando del tempo che potrebbe farla uscire molto prima del previsto.

'Per ogni mese in cui lavori puoi guadagnare 5-10 giorni senza la tua condanna', ha detto Darling a Radar sulle possibilità di Carter di ridurre significativamente la sua pena.

Ha notato che un detenuto può guadagnare un massimo di 10 giorni al mese, anche da un lavoro e frequentando programmi di classe in prigione.



Carter è arrivato presso la struttura nel febbraio 2019, una famigerata prigione che un tempo ospitava il killer della NFL Aaron Hernandez.

Darling ha raccontato a Radar del suo tempo rinchiuso e ha affrontato la situazione delle gang dietro le sbarre.

'Ci sono oltre 100 bande nella nostra prigione', ha detto Darling. 'Per quanto ne sappiamo, non si è unita a nessun tipo di gang.'

Carter, che aveva solo 17 anni all'epoca in cui Roy si è tolto la vita dopo che lei gli aveva inviato migliaia di e-mail incoraggiandolo a farlo, è stato un 'detenuto modello', ha detto Darling a Radar.

'È stata gentile con il personale e gli altri detenuti', ha continuato. “Va d'accordo con gli altri detenuti nella sua unità. Non abbiamo avuto problemi con lei adesso. '

Carter può avere visite una volta alla settimana per un'ora, ma sono visite senza contatto.

'È come si vede in TV', ha detto Darling a Radar. “Una persona è su un lato del vetro; parlano al telefono. Non c'è contatto fisico. '

Carter non ha una coinquilina dietro le sbarre, ma non riceve un trattamento speciale.

'Non è come avere un Aaron Hernandez qui', ha detto Darling a Radar. 'Non era un atleta o una celebrità. Era famosa o famigerata per le sue azioni '.

Ha detto a Radar che Carter è stato “molto gentile con il nostro staff. È stata molto gentile con la sicurezza, gli ufficiali di correzione, i consiglieri. Non abbiamo avuto problemi con lei. '

Il HBO documentario Ti amo, ora muoridi Il caso di Carter in onda il 9 e il 10 luglio, ma Darling ha detto a Radar che i televisori nella prigione non hanno HBO.

Gli scioccanti messaggi di testo di Carter con Roy sono stati mostrati durante il documentario.

“Bevi candeggina. Perché non bevi solo candeggina. Impiccati, salta giù da un edificio, pugnalati, idk ci sono molti modi ', gli scrisse nei giorni, nelle ore e nei minuti che precedevano il suo suicidio.

'Sei così titubante (sic) perché continui a pensarci troppo e a respingerlo. Hai solo bisogno di farlo Conrad. Più lo spingi via, più ti mangerà ', ha scritto Carter a Roy il 12 luglio 2014 mentre esitava nella sua decisione di uccidersi.

Mentre Roy sedeva nella sua macchina contemplando la morte, Carter gli scrisse: 'Sei pronto e preparato. Tutto quello che devi fare è accendere il generatore e sarai libero e felice. Non più spingerlo via, non più aspettare. '

Se tu o qualcuno che conosci soffri di pensieri suicidi, rivolgiti alla National Suicide Prevention Lifeline suicidepreventionlifeline.org è disponibile 24 ore al giorno al numero 1-800-273-8255.