Progettista della linea di biancheria intima per bambini controversa scioccato dall'indignazione

ChildrenLoungerie JoursApresLunes.jpg

Di Leah Ornstein - Editor di stile e bellezza radar

Dopo aver suscitato un clamore mediatico per una nuova provocatoria linea di lingerie destinata ai bambini dai 4 ai 12 anni e una vivace campagna pubblicitaria per andare d'accordo, Sophie morin, il designer dell'etichetta francese Jours Apres Lunes, ha rilasciato una dichiarazione esclusivamente a spiceend.com, esprimendo il suo shock per la controversia.



Diversi esperti del settore della moda e blogger hanno lanciato la linea 'loungerie', che commercializza reggiseni, mutandine e abbigliamento da casa per i bambini. La questione è stata portata all'attenzione lunedì di Fashionista chi ha osservato: 'Ciò che disturba in Jours Apres Lunes non è solo il fatto che è lingerie per persone che probabilmente non dovrebbero essere abbastanza grandi per sapere cosa sia la lingerie, ma le fotografie sul loro sito web'.



Morin è scioccato dalla controversia e crede che non ci sia nulla di scandaloso nel loro prodotto o nella loro campagna pubblicitaria. Spiega a Radar che le foto non ritraggono altro che bambini che giocano e che nessuno di loro indossa tacchi, smalto per unghie o rossetto.

Per quanto riguarda l'abbondante quantità di pelle esposta (pancia, gambe), il designer afferma semplicemente che non c'è più pelle esposta rispetto ai bambini sulla spiaggia.



Paragona persino lo scenario ai bambini raffigurati in temi 'cowboy e indiani', ponendo la domanda: questo li rende futuri criminali?

Morin, che lavora nel settore da 15 anni, sostiene che questa è la prima volta che è sotto esplosione e che ha tutto il sostegno dell'industria della moda francese.