Il capitano Lee Rosbach di 'Below Deck' si apre sulla morte di suo figlio Joshua in una nuova intervista

Il capitano Lee Rosbach di Il capitano Lee Rosbach di Credito fotografico: shutterstock; instagram

SottocopertaCapitano Lee Rosbach ha parlato della morte del suo defunto figlio Giosuè che è morto dopo 20 anni di battaglia contro la dipendenza.

In un'intervista con Pagina sei, la star di Bravo ha parlato della vita dopo la morte improvvisa del figlio.



“Me ne occupo tutti i giorni. Odio andare a dormire e odio svegliarmi. C'è un buco lì che non può essere riempito. '



Ha continuato, condividendo i suoi problemi con un vecchio adagio: 'La persona che ha detto, 'il tempo guarisce tutte le ferite', ne è piena. Non è così ', ha detto. 'L'unica cosa che il tempo può fare per te è permetterti di apprendere le abilità di cui hai bisogno per far fronte alla situazione che stai affrontando. Come genitori, non siete progettati per seppellire i vostri figli '.

Secondo Rosbach, circa sei mesi prima della morte di Josh, la famiglia pensava di aver 'raggiunto un traguardo' poiché stava mostrando segni di ripresa come l'acquisto di una nuova auto, il lavoro e il superamento del record di una precedente condanna per DUI.



A sua insaputa, avrebbe scoperto nel modo peggiore che suo figlio stava ancora lottando.

Il 22 luglio, andò a casa di Joshua a Fort Lauderdale 'per controllarlo', solo per scoprire il suo cadavere.

“Sono entrato e lui era seduto sul divano con la testa tra le mani, e ho pensato che fosse appena svenuto. Mi sono sentito sollevato. Ho pensato che stesse bene ', ha detto Rosbach Pagina sei. “Poi sono andato a dargli un abbraccio, e aveva freddo. Se n'era andato. '



La star del reality show in seguito ha appreso che suo figlio aveva avuto una ricaduta ed era morto per overdose accidentale. Gli oppioidi prescritti che pensava di prendere si sono rivelati pillole contraffatte che erano state cucite con cinque diverse sostanze tra cui cocaina, eroina e la droga incredibilmente potente e talvolta letale fentanil.

Come riportato da Radar, Rosbach ha annunciato la morte di suo figlio via Instagram lunedì 29 luglio.

“Lo scorso sabato, mia amata moglie Mary Anne e ho messo a riposo il nostro figlio più giovane, Joshua Lee Rosbach. Dopo una lotta ventennale, alla fine cedette ai demoni che aveva combattuto così a lungo e così duramente ', ha scritto.

“La dipendenza è una malattia insidiosa che non conosce status sociale o confini geografici. Che tu viva in una villa di 10.000 piedi quadrati o in un rimorchio a doppia larghezza, il percorso di morte, distruzione e devastazione che lascia rimane lo stesso '.

La star ha detto Pagina sei dei suoi piani per aiutare a combattere l'epidemia di oppioidi una volta che piange e si ritiene emotivamente abbastanza forte da farlo, ma nel post di tributo a suo figlio, ha iniziato con alcune parole di consiglio a coloro che soffrono di dipendenza.

“Il mio messaggio a quelli di voi che stanno combattendo questa malattia, trovate un modo per ottenere aiuto, non importa cosa. Per quelli di voi che hanno un amico, un familiare, un figlio o una figlia che sta lottando, fate tutto il possibile per ottenere loro l'aiuto di cui hanno bisogno. Sii gentile e amorevole e cerca di goderti ogni secondo che hai con loro. Non pregare per nostro figlio, ma per favore prenditi cura dei tuoi figli e dei tuoi amici che potrebbero averne bisogno, poiché non è troppo tardi per loro. Capitano e Mary Anne. '

Rosbach spera anche che la sua trasparenza aiuti coloro che hanno perso i propri cari a causa della droga.

Nel frattempo, si tiene occupato con il suo linea di oggetti da collezione lanciata di recente che includono copie autografate del suo libro del 2018 'Running Against the Tide', foto autografate, magliette e sottobicchieri bianchi e blu con il suo nome e un'ancora decorata su di essi.